LA-VIA-FRANCIGENA.IT

 

INFO GENERALI

 

 

DOVE DORMIRE

 

 

PERCORSO PEDONALE UFFICIALE ITALIANO

 

 

NOLEGGIO AUTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Santhià a Vercelli

 

 TAPPA 09: Santhià - Vercelli


Località di partenza : Santhià, stazione ferroviaria FS
Località di arrivo : Vercelli, stazione ferroviaria FS
Durata totale tragitto : 6 h
Distanza coperta: 27,4 km
Dislivello in salita: 26 metri
Dislivello in discesa: 79 metri
Quota massima raggiunta: 188 metri  

 



 


Difficoltà e caratteristiche: è un tratto abbastanza lungo, ma non impegnativo. Oltre che a piedi, può essere percorso con una bicicletta ibrida in quanto la ciclabilità è assoluta, anche se per circa 2/3  è composta da strade sterrate e carrareccie.


Questa tappa pianeggiante si svolge tra risaie, tratturi e strade campestri. Dopo aver superato il piccolo centro di San Germano Vercellese, si raggiunge la città di Vercelli, importante centro agricolo e commerciale sulla sponda destra del fiume Sesia, nella Pianura Padana.


Città tranquilla ed operosa, Vercelli, custodisce un grande patrimonio artistico ed architettonico. Tra le architetture religiose spicca il Duomo, dedicato a Sant'Eusebio. Fu costruito sui resti di un edificio di culto risalente al IV secolo. La cappella della navata destra, accoglie le spoglie di alcuni illustri esponenti della dinastia dei Savoia: Carlo I, Carlo III, la duchessa Jolanda e Vittorio Amedeo I di Savoia.


Altra chiesa cittadina, molto nota ed amata è la poderosa Basilica di Sant'Andrea, bell'esempio di architettura gotica italiana. Fu fondata nel 1219 per volontà del cardinale Guala Bicchieri e completata nel 1227 e si contraddistingue per la pianta a croce latina, con tre navate longitudinali formate ciascuna da sei campate (divise tra loro da archi ogivali sorretti da pilastri a fascio) e per la bella facciata in pietra verde di Pralungo, biona calcarenite del Monferrato e in serpentino di Oria.

 



 


Altra chiesa vercellese che merita una visita è la chiesa di San Cristoforo, costruita con gusto rinascimentale nel 1515 per iniziativa dell'Ordine degli Umiliati dopo l'abbattimento di una chiesa preesistente che risaliva al secolo XII.


Al suo interno, nel transetto destro, ospita i meravigliosi affreschi della Cappella della Maddalena eseguiti da Gaudenzio per incarico di Giovanni Angelo dei Corradi di Lignana e completati nel 1533.


Dal 9 novembre 2007, invece la ex-chiesa tardo romanica di San Marco, già mercato coperto, è stata adibita a museo ed organizza mostre in collaborazione con la Galleria  Peggy Guggenheim Collection di Venezia.

 

Altri poli espositivi interessanti sono il Museo Camillo Leone ed il Museo Borgogna, la più importante pinacoteca del Piemonte dopo quella della Galleria Sabauda di Torino.

 



 

 

 


  •  

 

 

  •  
     

la-via-francigena.it è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 




HOTELDove alloggiare

INFO UTILISulla Via Francigena

TAPPEdella Via Francigena

LA STORIATra passato e presente