LA-VIA-FRANCIGENA.IT

 

INFO GENERALI

 

 

DOVE DORMIRE

 

 

PERCORSO PEDONALE UFFICIALE ITALIANO

 

 

NOLEGGIO AUTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Pietrasanta a Lucca


 TAPPA 26: Pietrasanta – Lucca


Località di partenza : Pietrasanta, Duomo
Località di arrivo : Lucca, S. Michele
Durata totale tragitto : 7 h e 30 minuti
Distanza coperta: 32,3 km
Dislivello in salita: 410 metri
Dislivello in discesa: 412 metri
Quota massima raggiunta: 213 metri  

 



 


Difficoltà e caratteristiche: è una tappa lunga ed impegnativa (soprattutto per chi l'affronta a piedi). La ciclabilità è molto alta, mentre i tratti pavimentati rappresentano circa il 70% del percorso.


Usciti da Pietrasanta, nella frazione di Valdicastello Carducci si incontra la Pieve di S. Giovanni e S. Felicita che con la sua semplice bellezza impreziosisce il borgo storico.


Si giunge poi nella splendida Camaiore, elegante paese tra le Alpi Apuane ed il  Mar Tirreno ricco di storia, arte e cultura. Pregevole è la Badia, già documentata in epoca longobarda. Si pensa quindi che i monaci benedettini la fondarono nel VIII secolo.


Nel XII secolo la Badia – costituita da chiesa, campanile, arco, cimitero e monastero cinto da mura merlate - visse il suo periodo d'oro.
Si sale poi in direzione Monte Magno, dove ci si immette sulla trafficata SP1 che porta a Piazzano. Da qui si discende nella valle del torrente Contesola e, attraversato il Serchio a Ponte San Pietro, raggiungiamo, varcando Porta San Donato, Lucca.

 



 


La città, sita nella pianura del Valdarno inferiore, presso la sponda sinistra del fiume Serchio, a 19 m s.l.m. in una vasta pianura all'imbocco della Garfagnana, nacque, secondo alcuni storici, come insediamento ligure, anche se, a detta di altri, è di origine etrusca.


Splendida città d'arte (il suo centro storico è stato inserito nella lista del patrimonio dell'umanità dell'UNESCO), si caratterizza per la sua intatta cinta muraria del XV-XVII secolo, grandioso empio di fortificazione urbana di epoca rinascimentale, che descrive un perimetro di 4.223 m circa intorno al nucleo storico.


Tra le architetture più pregevoli si ricordano: il Duomo, dedicato a San Martino, fondato secondo la tradizione da San Frediano nel VI secolo e poi riedificato da Anselmo da Baggio, vescovo della città, nel 1060. Tra l'arredo interno spicca il quattrocentesco monumento funebre a Ilaria del Carretto, realizzato dallo scultore Jacopo della Quercia.

Molto bella è anche l'antica basilica di San Frediano (che il  13 settembre si anima con la processione per la Santa Croce).

 



 

 


  •  

 

 

  •  
     

la-via-francigena.it è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 




HOTELDove alloggiare

INFO UTILISulla Via Francigena

TAPPEdella Via Francigena

LA STORIATra passato e presente